Gli zuccheri, spiega la dottoressa Maria Rosa Di Fazio (responsabile di Oncologia al Centro medico internazionale SH Health Service di San Marino), vanno evitati il più possibile, in modo drastico.

Zucchero, dolce veleno

Perché? Innanzitutto perché sono dappertutto, come spiega la doc Di Fazio nel suo libro Il cibo che cura il cibo che ammala (Mind edizioni, il volume lo puoi acquistare cliccando QUI), «li troviamo in forti concentrazioni nei biscotti, nelle fette biscottate, nei gelati, nelle merendine, nei budini, negli yogurt, nelle bibite gassate entrate purtroppo ormai nel regime alimentare quotidiano – sbagliatissimo e pericoloso – dei più piccoli».

Zucchero, dolce veleno

«Eppure», continua Di Fazio, «troppi papà e mamme sottovalutano queste raccomandazioni. Sembrano non volerci fare caso, come se fossero inutili fissazioni dei salutisti. Ironizzano al riguardo, rifiutando di apprendere proprio quelle che dovrebbero essere – per tutti – le prime e basilari informazioni».

Insomma, quella bella montagna bianca che fin da bambini ci fanno desiderare, amare, quella cosa dolce, che più la mangi e più ti piace (senza capire che effettivamente dà dipendenza, né più né meno di una droga, del fumo, dell’alcol) è un killer del nostro organismo ed è il “cibo” preferito dalle cellule tumorali. Invece, imbecilli e sciagurati, continuiamo a mangiarlo, ad aggiungerlo ai nostri alimenti a cominciare dal “sanissimo” cappuccino mattutino, con latte vaccino e morbida schiuma.