paolofb (Copia)Sono nato a Pescara il 9 dicembre 1961. Nel 1985 mi laureo in Musicologia al Dams, Discipline delle arti, musica e spettacolo dell’università di Bologna, facoltà di Lettere e filosofia. Nel 1986 inizio a collaborare, come critico musicale, con “il Centro”, il quotidiano dell’Abruzzo. Nel 1989 vengo assunto come redattore. Dopo qualche anno di cronaca, passo a Cultura & Spettacoli, redazione della quale divento caposervizio responsabile il 1° marzo 1998. Ho conservato questo ruolo fino al 5 settembre 2011 quando mi sono dimesso.

Per due anni ho avuto la cattedra di Giornalismo alla facoltà di Scienze della comunicazione a Teramo.

Ho curato uffici stampa per Jovanotti e per Il Volo.

Ho approfondito lo studio del mondo social con un Master in Social media marketing e con corsi in Content marketing, Seo & Sem, Facebook, Facebook adv, Instagram.

Amo mia moglie, Marina Di Crescenzo. Amo la mia città, Pescara, la mia regione, l’Abruzzo, e il mio Paese, l’Italia. Amo la musica, quella buona di qualsiasi genere, i libri di John Fante e del figlio Dan Fante, di cui sono stato amico fraterno fino alla sua scomparsa.

Amo viaggiare e studiare inglese americano.

Nel 1979 firmai la prima intervista importante, a Dalla & De Gregori (erano a Pescara per la tappa del tour Banana republic), avevo 17 anni.

Da allora ho scritto qualche migliaio di articoli.

Ho intervistato decine di persone, grandi artisti e giovani esordienti. Quelli che mi hanno più colpito, e di cui mi ricordo più volentieri, sono sicuramente: Dizzy Gillespie, i premi Oscar Ennio Morricone, Dante Ferretti, Vittorio Storaro e Luis Bacalov, il premio Nobel Dario Fo, e poi Umberto Eco, Giampaolo Pansa, Riccardo Muti, Carmela Remigio, Antonio Pappano, Andrea Camilleri, Roberto Pedicini, Luciano Ligabue, Giorgio Gaber, Fabrizio De André, Al Jarreau, Lindsay Kemp, Claudio Baglioni, Claudia Cardinale, Simona Molinari, Robert Davì, Carlo Verdone, Franca Valeri, e Dan Fante,  di cui sono stato amico fraterno.

Il mio nome figura nei credits dei Meridiani Mondadori dedicati ad Andrea Camilleri e a John Fante.

Ho scritto un giallo, Il mistero dell’oro di Dongo, tradotto in inglese con il titolo Mussolini – Churchill: letters and gold, un manuale, Tecnica del giornalismo, un racconto, L’allieva di Picucci, inserito nella raccolta Miti e delitti, a cura di Andrea Del Castello (Lupi editore).